Campania,  Europa,  Italia,  Ravello,  Salerno

Ravello

Ravello è una delle destinazioni più suggestive della Costiera Amalfitana: la città gode di una posizione invidiabile dal momento che sorge su un promontorio a picco sul mare e sovrasta i comuni di Atrani, Amalfi, Maiori e Minori.

Decretata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, rappresenta attualmente una delle più celebri mete italiane del turismo internazionale per gli appassionati di bellezze architettoniche e per gli amanti del mare. Ravello è anche natura e panorami mozzafiato, visto che è circondata da boschi e montagne: qui si organizzano molte escursioni per fare trekking sulle pendici di Monte di Scala.

Il nostro consiglio è quello di visitare Ravello a piedi per apprezzarne i vicoli pittoreschi e gli scorci mozzafiato che ha da offrirvi: a tal proposito non potete perdervi le splendide terrazze di Villa Rufolo e Cimbrone, da cui è possibile ammirare un panorama senza eguali. Ma vediamo nei dettagli i luoghi assolutamente da visitare durante un soggiorno a Ravello.

Cose da vedere e da fare

Villa Rufolo

La villa simbolo di Ravello, unica nel suo genere, famosa per i meravigliosi giardini che fanno da sfondo al Ravello Festival, il Festival Internazionale della Musica in onore Richard Wagner, che ha reso la città celebre in tutto il mondo.  Una costruzione eccezionale sotto il profilo architettonico ed estetico con un giardino, conosciuto anche con il nome di Giardino dell’Anima, che si sviluppa su due livelli da cui si gode di una vista mozzafiato. Da non perdere il bellissimo chiostro in stile Moresco, la cappella che ospita durante l’anno mostre d’arte di rilievo e il “Belvedere”.

Villa Cimbrone

Una costruzione di incredibile bellezza con un lussureggiante giardino adornato con statue, fontane, tempietti, grotte naturali e anfratti artistici, contraddistinto da uno scenografico Belvedere noto come la “ Terrazza dell’infinito ”.La visita ai giardini di Villa Cimbrone inizia con il Chiostro, arricchito da elementi decorativi sacri e profani, tra cui i sette peccati capitali e i nove guerrieri normanni, dopodiché si passa alla Cripta per poi percorrere il suggestivo e vasto Viale dell’Immenso, ricco di alberi secolari, piante esotichee statue bronzee raffiguranti guerrieri greci. Il viale apre la strada alla magnifica Terrazza dell’Infinito, detta anche Porta del Sole, che mostra scenari di incomparabile bellezza sul Golfo di Salerno e sulle vicine località costiere.

Duomo

Ravello si contraddistingue per la presenza di bellissimi edifici religiosi tra cui il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta: degna di nota la cappella di San Pantaleone che contiene le reliquie del Santo con l’ampolla del sangue che, come accade con San Gennaro a Napoli, ogni anno si liquefa.La visita al Duomo è abbinata a quella dei suoi due musei, il “museo dell’opera” nella cripta, dedicato a elementi scultorei e antiche parti della chiesa, e la “pinacoteca d’arte medievale e moderna”nella navata sinistra, che contiene un’interessante collezione di quadri provenienti dalle chiese della zona.

Lascia un commento