Pinacoteca di Brera
Italia,  Lombardia,  Milano,  Musei

Pinacoteca di Brera

Pinacoteca di Brera: le opere da vedere

Come già affermato in un altro articolo, Milano è una città ricca d’arte e storia. Per questo oggi vogliamo portarti alla scoperta di una delle sue attrazione più importanti, la Pinacoteca di Brera.

Istituita assieme all’ Accademia delle Belle Arti nel 1776, la Pinacoteca di Brera è stata sottoposta a innumerevoli cambiamenti nel corso del tempo. Al giorno d’oggi, però, questa Galleria d’arte antica e moderna è una delle più importanti d’Italia e d’Europa.

La collezione custodita al suo interno spinge infatti circa 300.000 visitatori all’anno verso la città di Milano.

Ma quali sono le opere da non perdere durante la visita? Scopiamolo insieme.

Opere principali della Pinacoteca di Brera

Il bacio d Hayez

Il bacio è forae una delle opere più significative di Hayez ed è anche uno dei dipinti maggiormente apprezzati della Pinacoteca. Il bellissimo quadro venne realizzato nel 1859 e divenne presto un’opera di rilievo nel panorama artistico italiano, poiché rappresentante della corrente romantica.

Sposalizio della Vergine di Raffaello

Non può mancare, nella nostra lista di opere da vedere, il celebre Raffaello. Il dipinto fu realizzato per la chiesa di San Francesco a Città di Castello. Protagonisti dell’opera sono Maria e Giuseppe, ritratti sullo sfondo di un meraviglioso paesaggio. Quello che davvero colpisce di questo dipinto sono i dettagli, messi in fila con precisione e lasciati a cooperare con grande armonia.

Pala di Brera di Piero della Francesca

Altra opera che porta in alto il nome della Galleria è La Pala di Brera di Piero della Francesca. Conosciuta anche con il nome di Pala Montefeltro, questo dipinto si erge a simbolo della pittura del Rinascimento. L’opera venne realizzata nel 1472 ed è interessante per colori e prospettive. Protagonista della tela è la figura di Maria, posta in rilevanza e circondata da uno schieramento di santi e angeli.

Cristo Morto di Andrea Mantegna

Da non perdere è infine il Cristo Morto di Andrea Mantegna, considerato l’opera maggiore dell’artista. La prospettiva del dipinto è molto suggestiva, poiché pone l’osservatore ai piedi del corpo esamine di Gesù Cristo. L’illusione visiva offerta dal quadro porta il Cristo di Mantegna tra le opere di maggior rilievo del ‘400.

Lascia un commento