Cosa mangiare nel Cilento
Italia,  Itinerari enogastronomici

Cosa mangiare nel Cilento: itinerario enograstromico

Il Cilento è una terra di buoni sapori ed è caratterizzata da paesaggi meravigliosi. Se avete deciso di trascorrere una vacanza in questa zona della Regione Campania vi consigliamo di leggere il nostro articolo su cosa mangiare in Cilento.

Quali sono i piatti tipici del luogo?

LA CIPOLLATA

Una delle ricette più conosciute e apprezzate della tradizione culinaria alta casertana è sicuramente la cipollata. L’ingrediente predominante è, come si evince dal nome, la cipolla: un ingrediente usato in antichità come rimedio naturale per combattere i malanni e oggi per insaporire uno dei piatti più succulenti del Cilento, servito in un caldo tegame di ceramica con pane e fagioli.

ALICI DI MENAICA

Il nome di queste alici deriva da un’antica tecnica di pesca effettuata con tipiche barche a remi, conosciute come Menaide. Queste alici vengono cucinate con formaggio caprino.

L’ACQUASALE

Questo piatto, genuino ed estremamente facile da preparare, veniva preparato dai pescatori come pasto da portar via e consumare rapidamente tra un lavoro e l’altro. Viene realizzato con del pane biscottato di grano immerso in acqua e condito poi con sale, olio extravergine di oliva, pomodoro e origano. Una ricetta semplice, eppure ugualmente deliziosa, ottima per aprire il pranzo come antipasto.

LAGANE E CECI

Questo piatto viene realizzato con una tipologia di pasta a strisce larghe composta semplicemente da acqua e farina. Una sorta di pappardelle preparate con grano duro e acqua e condite dai gustosi ceci locali.

CACIORICOTTA

Si tratta di un formaggio di latte di capra, pecora e mucca che somiglia molto alla ricotta. Da provare assolutamente.

LA PIZZA ALLA CILENTANA

Una pizza popolare che si differenzia da quella classica per l’impasto con cui viene realizzata e il condimento che impiega sugo di pomodoro già cotto e formaggio di pecora al posto della mozzarella di bufala.

I FICHI BIANCHI

Il nome dei fichi bianchi deriva dal colore giallo chiaro della buccia. Si tratta di una vera prelibatezza cilentana. E’ consigliabile assaggiarli anche con cioccolato.

LE ALICI ‘MBUTTUNATE

Grazie alla loro abbondanza nei mari del Cilento, le alici si sono guadagnate un posto fisso sulle tavole del posto. Quelle ripiene di pomodoro e cacioricotta, se servite come antipasto, possono aprire il pranzo nel migliore dei modi.

GLI SCIALATIELLI ALLA CILENTANA

Il piatto più emblematico della tradizione culinaria cilentana. Una pietanza che vede gli scialatielli accompagnati da ingredienti locali come i pomodori secchi, i capperi, l’aglio e le acciughe.

IL BACCALA’ CON PATATE (E OLIVE)

Anche il baccalà compare orgoglioso tra le specialità del Cilento. La ricetta tradizionale impone di accompagnarlo con olive e patate per dar vita a un tripudio di colori e invitantissimi aromi.

CACIOCAVALLO PODOLICO

Il caciocavallo podolico, il cui nome deriva dal latte delle vacche podoliche, è un tipico formaggio stagionato prodotto solo in alcuni periodo dell’anno.

LO SFRIUNZOLO DI MAIALE

Un altro importante secondo piatto contadino e tipicamente cilentano che ha come ingrediente principale il guanciale, la parte grassa del collo del maiale.

GLI SCAURIATELLI

Gli scauriatelli sono un tipico dolce natalizio del Cilento, decorati con foglie di alloro o rosmarino e ricoperti con confetti colorati, come quelli utilizzati per gli struffoli.

I VINI DEL CILENTO

Diversi sono i vini tipici del Cilento. Tra i più conosciuti abbiamo le varianti di vino di bianco, rosso, rosato, moscato e aglianico.

Lascia un commento