Specchia
Italia,  Itinerari enogastronomici,  Viaggi

Specchia: tra arte, storia e buon cibo

Specchia è un piacevole paese del basso Salento, in provincia di Lecce, dalla quale dista poco più di 50 chilometri, ubicato su una collina, così da dominare un territorio coltivato prevalentemente con ulivi.

Il primo nucleo abitato, infatti, fu costruito da un gruppo di contadini che, per salvarsi dalle scorrerie dei Saraceni, si ritirò sul punto più alto e abbastanza lontano dal mare. Nel corso dei secoli Specchia passò prima sotto la dominazione Normanna, poi fu annessa al principato di Taranto fino a metà del 1400 e infine divenne di proprietà di Ferdinando d’Aragona.

Molte strade di Specchia sono intitolate proprio ai feudatari che si successero fino agli inizi dell’Ottocento. Questa sua storia vivace ha lasciato molte testimonianze artistiche e architettoniche. Essa può vantare anche due prestigiosi riconoscimenti: “Gioiello d’Italia 2013” e l’appartenenza ai “Borghi più belli d’Italia”. Tutti validi motivi per organizzare un viaggio fra le sue bellezze più nascoste.

Qui, nel corso degli anni, sono sorte diverese tipologie di strutture ricettive per rispondere alla domanda sempre più crescente dei turisti, come ad esempio l’Hotel Salento con annesso ristorante.

Partiamo subito alla scoperta delle meraviglie di Specchia.

Alla scoperta del centro storico di Specchia

La bellezza del centro storico di questo borgo risiede soprattutto nel fatto che esso ha conservato quasi inalterata la sua originaria struttura tipicamente medievale, fatta di vicoli, scalinate, piccole corti ed edifici imbiancati con la calce. Esso deve il suo nome alle “specchie”, dei cumuli di pietre a secco che gli antichi Messapi usavano come sepolture dei caduti in battaglia o come torri di avvistamento. Purtroppo, resta ormai poco delle originarie mura che cingevano tutto il centro abitato, delle quali sono visibili solo piccoli tratti e alcune torri, mentre è conservato ancora bene il castello Risolo, risalente al Cinquecento e ora trasformato in parte in edifici residenziali.

La parte forse più suggestiva di Specchia è quella che si trova proprio dietro al castello, per la presenza di pittoreschi vicoli e piazzette sulle quali si affacciano i vari palazzi del borgo. Il tour non può proseguire senza prima aver visto la Chiesa e il Convento dei Francescani Neri con la Cappella di Santa Caterina Martire, nella quale si possono ammirare splendidi affreschi sulla vita di questa santa e la cripta che viene sorretta da trentasei piccole colonne.

A testimoniare la vocazione agricola di questo territorio e di Specchia in particolare, c’è anche un bellissimo frantoio ipogeo, completamente restaurato e visitabile, presso il quale si può venire in contatto con la lunga tradizione locale nella produzione di olio d’oliva.

Scoprire gli antichi sapori di Specchia

Questo borgo non è speciale solo per le bellezze descritte, ma anche per le sue eccellenze enogastronomiche a cominciare, come accennato, dal prezioso olio d’oliva, frutto di una sapiente spremitura a freddo che ne conserva tutte le caratteristiche organolettiche; anche per questo Specchia fa parte degli “Itinerari delle Strade dell’Olio”.

Naturalmente, poi, si possono assaporare pure qui i prodotti più caratteristici di tutto il territorio salentino come le friselle d’orzo o di grano da gustare con i pomodori locali e abbondante olio extravergine di oliva.

Si continua, poi, con la pasta fresca, fra cui spiccano ovviamente le orecchiette, da condire con la tipica ricotta salata e si finisce con la cotognata, la marmellata compatta realizzata dalla varietà di mele che cresce in questa regione.

Per i vini non c’è che l’imbarazzo della scelta, rosso, rosato, bianco, frizzante o passito ognuno troverà quello più adatto al proprio gusto, rigorosamente, però, Salento IGT.

Gli eventi e cosa vedere nei dintorni

Da segnalare la “Notte Bianca”, che si tiene ogni anno i primi giorni di Agosto. Un evento eccezionale che richiama qui migliaia di visitatori che possono apprezzare gli scorci del piccolo comune e divertirsi, tra musica, danza e buon cibo.

Nei dintorni di Specchia, si trovano tantissime attrazioni e luoghi degni di essere visitati come le vicine Tricase e Alessano. Entrambe le cittadine, presentano un bellissimo centro storico, ricco di palazzi e chiese. Scegliere Specchia per le proprie vacanze, rappresenta un punto strategico, da cui muoversi verso alcune delle località più belle di questo angolo di Puglia.

Lascia un commento