Isole Eolie
Italia,  Sicilia,  Viaggi

Isole Eolie: cosa da fare e cose da vedere

Natura incontaminata, atmosfera suggestiva, paesaggi affascinanti: le Isole Eolie sono uno dei paesaggi più emozionanti in tutto il mondo. In questo articolo troverai consigli utili su cosa fare e vedere alle Isole Eolie.

Le Isole Eolie sono state dichiarate nel 2000 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Le 7 isole dell’arcipelago sono Lipari, Panarea, Vulcano, Salina, Stromboli, Alicudi e Filicudi che si trovano a Nord Est della Regione Sicilia. Le sette isole sono tutte diverse tra loro. Abbiamo l’isola di Lipari, la più grande con un aspetto cittadino, Panarea, la più piccola e anche la più mondana, Stromboli, Salina e Vulcano invece hanno un grande fascino , Filicudi la più chic e Alcudi quella campestre.

Oggi sono una grande parco archeologico all’aperto. Troverete una vasta vegetazione, meravigliose spiagge, cale, grotte, insenature e fondali marini meravigliosi. Si trovano oltre 900 specie di piante , bellissimi vigneti ed uliveti. Anche la fauna non è da meno. Troverete inoltre circa 40 specie di uccelli. Le Isole Eolie sono inoltre, uno dei più grandi centri di vulcanologia al mondo.

Cosa vedere e cosa fare nell’arcipelago eoliano

Lipari

Se decidi di visitare le Isole Eolie sicuramente devi iniziare il tuo tour da Lipari. E’ la più grande delle sette isole dell’arcipelago. E’ una terra ricca di paesaggi, storia, cultura, servizi e attrazioni. Il cuore di Lipari è la zona Castello e la via più popolata è Via Vittorio Emanuele dove troverai botteghe della zona, negozietti e ristoranti.  Passeggiando troverai numerosi punti panoramici, sentieri e spiagge incontaminate come: Papesca, Porticello, Valle Muria, Pietra Liscia, Acquacalda, Vinci. In quest’isola troviamo anche il Museo regionale Luigi Bernabò Brea che si trova sul Castello di Lipari. All’interno del Museo troviamo 6 sezioni:

  • Preistorica
  • Paleontologia del Quaternario
  • Epigrafia
  • Classica
  • Isole Minori
  • Vulcanologica

Il Museo ha anche altre sedi distaccate di Filicudi e Panarea.

Panarea

L’isola più piccola dell’arcipelago delle Isole Eolie è Panarea. Tanti visitatori e turisti la ritengono l’isola più bella tra le sette, è anche l’isola più esclusiva e meta del turismo VIP. Vanta di numerosi paesaggi affascinanti naturalistici. Numerosi sono gli aperitivi, feste in barca e party in terrazze con vista mare. All’isola di Panarea non troverai solo divertimento ma anche paesaggi meravigliosi che vi lasceranno sicuramente a bocca aperta. In particolare consigliamo di visitare il promontorio di Punta Milazzese, la spiaggia della Calcarea e la Punta del Corvo. E’ consigliabile anche una gita in barca dove ammirerete le bellezze di alcuni isolotti come quello di Dattilo, Basiluzzo e Bottaro.

Vulcano

L’isola di Vulcano è la terza isola più grande tra le sette.

Giunti sull’isola di Vulcano sentirete immediatamente l’odore dello zolfo e ammirerete lo spettacolo di fumarole, ceneri e lapilli. Se arrivi all’isola di Vulcano non potrai non fare i fanghi. I fanghi dell’isola di Vulcano riescono a curare l’acne e la psoriasi, le infiammazioni delle vie respiratorie, le distorsioni e le fratture. Continuamente vi sono afflussi di gas caldi, tra i 40 e gli 80° C e ciò garantisce la sterilità della pozza che soprattutto nella bella stagione è frequentata da numerosissimi visitatori. Altra tappa da fare su quest’isola è la scalata al Gran Cratere di Vulcano. Il percorso inizia dal Porto di Levante e si giunge sulla cima a 391 metri sul livello del mare, qui troverai fumarole che emettono vapori di zolfo.  Questa è l’isola perfetta per chi ama fotografare paesaggi suggestivi, trekking e passeggiate in sentieri all’area aperta. E’ consigliabile un visita in barca dove potrai ammirare altri luoghi spettacolari come, la Piscina di Venere, la Grotta del Cavallo e lo Scoglio delle Sirene.

Salina

Salina è un’isola incantevole, ricca di colori e profumi. Il suo nome deriva dal suo lago di acqua salmastra presente. L’isola di Salina è stata protagonista di diversi film come “Il Postino“, film di Massimo Troisi. Qui troverai villaggi di pescatori suggestivi. E’ un’isola tutta da scoprire.

Stromboli

L’isola di Stromboli è un’unica vulcanica. E’ la perla nera dell’arcipelago delle Isole Eolie. Si concentra prevalentemente sul turismo escursionistico. Tra le principali zone turistiche abbiamo il porto di Scari e la Chiesa di San Vincenzo. Suggestivo è il piccolo borgo di Ginostra che si trova sul lato occidentale dell’isola.

Alicudi

Alicudi, come Finicudi, è considerata una città galleggiante. E’ un’isola meravigliosa, ma anche selvaggia e solitaria, la più incontaminata di tutto l’arcipelago eoliano. Non vi sono strade carrabili, non vi sono auto e motorini. Ad Alicudi troverete una zona centrale, conosciuta come la zona del porticciolo, dove troverete negozi di alimentari, una chiesta, un ufficio postale e circa 100 abitanti.

Finicudi

Finicudi è un’isola caratterizzata da una natura selvaggia e acque cristalline e panorami fantastici. Troverete piccoli borghi, vecchie mulattiere e sentieri ricchi di vegetazione. Finicudi ospita una sezione di grande interesse del Museo Archeologico Eoliano. Attrae ogni anno numerosi visitatori.

Come arrivare alle Isole Eolie

Le Isole dell’arcipelago eoliano possono essere raggiunte unicamente tramite via mare. Non vi sono aeroporti sulle isole, i più vicini sono quello di Palermo, Catania e Reggio Calabria. E’ consigliabile imbarcarsi dal porto di Milazzo anche se ci sono partenze da Messina, Palermo, Reggio Calabria e Napoli con diverse compagnie.

e Eolie non hanno un aeroporto isolano; quelli più vicini sono Reggio Calabria, Catania e Palermo. Il porto di imbarco consigliato è Milazzo da cui partono più corse di aliscafi e traghetti per passeggeri e auto (ci sono limitazioni per gli autoveicoli durante l’estate).

Lascia un commento